CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Cerca nel blog

domenica 10 febbraio 2019

Biopsia Prostatica Fusion per diagnosi del tumore: Biopsia Prostatica Fusion per diagnosi del tumore: tecnologia altamente innovativa alla “San Michele” anche in campo urologico

ALLA CLINICA DI MADDALONI IL DR. MARIANO PIZZUTI FONDE ECO E RMN MP

Biopsia Prostatica Fusion per diagnosi del tumore

Tecnologia altamente innovativa alla "San Michele" anche in campo urologico


 

La Casa di Cura "San Michele" si avvale di una tecnologia altamente innovativa anche in campo urologico: si chiama Biopsia prostatica RM-fusion e consente di localizzare con precisione il tumore della prostata. Attualmente è la metodica più moderna e avanzata per la diagnosi del carcinoma prostatico – calcolato oggi il primo tumore per incidenza nel sesso maschile – ed è adottata nella struttura sanitaria di Maddaloni dal dr. Mariano Pizzuti. Si tratta di una prestazione ambulatoriale che non necessita di ricovero.

«La Risonanza Magnetica multiparametrica (RMN mp) e la Biopsia Prostatica Fusion – ravvisa l'urologo – rappresentano la vera innovazione nella diagnostica del tumore della prostata».  Se la biopsia consente di prelevare esili frammenti di tessuto prostatico attraverso una sonda ecografica transrettale, la diagnostica di primo livello viene oggi supportata da procedure strumentali altamente sensibili e innovative che permettono all'urologo una diagnosi sempre più precoce.

«Sfruttando il principio delle radiofrequenze, la Risonanza Magnetica multiparametrica (in inglese mpMRI) costituisce ad oggi la migliore metodica di tipo radiologico sia per delineare l'anatomia della prostata e dei tessuti limitrofi, sia nell'individuare lesioni neoplastiche prostatiche anche di pochi millimetri».

La metodica è estremamente accurata nell'evidenziare la presenza di carcinomi: «La RM multiparametrica – spiega il dr. Mariano Pizzuti – si applica nello studio di pazienti con PSA alterato (cioè l'antigene prostatico specifico) e per individuare quali sono i casi da sottoporre a biopsia, evitando procedure invasive non consigliate. Al tempo stesso, può essere usata sia nella rivalutazione di pazienti con PSA alterato e precedenti biopsie negative, sia per identificare l'eventuale presenza di recidive nel caso di incremento del PSA in seguito a trattamento di tipo chirurgico, radiante oppure farmacologico».

Grazie ad una apparecchiatura ecografica di ultima generazione, dunque, è possibile integrare i dati emersi dalla risonanza magnetica con le immagini ecografiche. In questo modo, millimetrici noduli prostatici possono essere bioptizzati in modo mirato. «In casi selezionati o dubbi (ad esempio pazienti con precedente biopsia negativa ma con indicatori di rischio di neoplasia) – prosegue il dr. Pizzuti – questa tecnica di fusione delle immagini ecografiche con quelle della RM permette di effettuare un campionamento mirato, evitando biopsie multiple. Rispetto ai 14 prelievi compiuti in media dall'urologo, tale metodica consente di ridurre i prelievi e soprattutto di mirare con altissima precisione il punto esatto in cui si trova e cresce il tumore. Confrontando i risultati della biopsia eco-guidata con quelli della tecnica fusion si osserva un netto calo di casi falsi-negativi (biopsie risultate negative in pazienti affetti da cancro prostatico), passando dal 30% a un valore inferiore al 10%».

Con la biopsia prostatica transrettale mirata con tecnica fusion, perciò, i prelievi bioptici risulteranno perfettamente centrati all'interno delle zone sospette identificate dalla RM mp. Questo trasforma la biopsia prostatica in una tecnica bioptica precisa e mirata. La Biopsia prostatica RM-fusion, inoltre, è una prestazione ambulatoriale che non necessita di ricovero.

 

Casa di Cura "San Michele" Maddaloni (CE)

Struttura Ospedaliera
Accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale

 

INFO: Casa di Cura "San Michele" - via Montella 16 - MADDALONI (CE) 81024

tel 0823.208111 0823.208520 0823.208700 - fax 0823.402474 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *