lunedì 8 agosto 2016

Rio 2016: bere acqua, un gesto da campioni! Il Prof. Alessandro Zanasi dell’Osservatorio Sanpellegrino spiega perché una corretta idratazione è fondamentale nella pratica sportiva

Milano, 8 agosto 2016 In questo periodo, che vede protagonista lo sport ai massimi livelli, è fondamentale ribadire quanto una regolare attività fisica, anche di intensità moderata, sia importante per tutti. È noto, infatti, che contribuisce a migliorare la qualità della vita con effetti positivi sulla salute fisica e psichica.

Al contrario, la scarsa attività è implicata nell'insorgenza di alcuni tra i disturbi e le malattie oggi più frequenti: dal diabete di tipo 2 alle malattie cardiocircolatorie fino ai tumori.

Le imprese in cui si cimenteranno i grandi atleti in queste settimane potrebbero essere uno stimolo per gli italiani che, in parte, si dimostrano ancora eccessivamente sedentari.

Lo Studio PASSI 2012-2015 dell'Istituto Superiore di Sanità evidenzia, infatti, che la popolazione italiana si distribuisce quasi equamente fra i tre gruppi di fisicamente attivi, parzialmente attivi e sedentari.

La sedentarietà è associata all'avanzare dell'età, al genere femminile, a uno status socioeconomico più svantaggiato, per difficoltà economiche o basso livello di istruzione. Maglia nera al Sud Italia (eccezion fatta per Molise e Sardegna) rispetto al Centro e al Nord.

Lo sport quindi andrebbe incentivato a tutti i livelli ma va praticato con alcuni accorgimenti, a partire dal dare spazio ad una corretta idratazione. Bere acqua preserva l'integrità fisica e influenza le performance: è di certo un "gesto vincente" per i grandi campioni dello sport ma anche per tutti coloro che praticano una moderata attività fisica. 

Innanzitutto è consigliabile bere già nella fase preparatoria ma soprattutto non dimenticarsi di assumere acqua durante gli allenamenti: la qualità e il recupero saranno migliori.

"Va ricordato che con il sudore non si perdono solo liquidi ma anche sali minerali, circa 1,5 g ogni litro. Per un reintegro idrico rapido è bene bere acque con un apporto salino contenuto perché assimilabili in tempi molto veloci" – suggerisce il Dottor Alessandro Zanasi, esperto dell'Osservatorio Sanpellegrino e docente all'Università di Bologna.

Diversa invece la tipologia di acqua consigliata al termine dell'attività fisica: "Sono da privilegiare acque minerali con un residuo fisso più elevato che permettono un maggior apporto di sali, la cui assimilazione avviene in tempi più lunghi, quindi ideali per il recupero" – raccomanda Zanasi.  

La quantità di acqua necessaria varia con lo sport praticato, la sua durata e le condizioni climatiche: si va da 1 litro e mezzo a 3 al giorno. Soprattutto negli sport di lunga durata, come ad esempio la marcia, oppure quelli praticati all'aperto come il beach volley occorre bere continuamente piccole quantità di acqua, ad esempio un bicchiere ad intervalli regolari, anticipando la comparsa dello stimolo della sete.

Consigli preziosi quindi non solo per chi pratica sport per professione ma per tutti. Mantenersi idratati è fondamentale prima, durante e dopo qualsiasi tipo di attività fisica: per chi va in palestra, per chi fa jogging ma anche nelle passeggiate all'aperto.


SANPELLEGRINO
Sanpellegrino è l'azienda leader nel campo del beverage in Italia, con acque minerali, aperitivi analcolici, bibite e tè freddi. I suoi prodotti, sintesi di benessere, salute ed equilibrio, sono presenti in 145 Paesi attraverso filiali e distributori sparsi nei cinque continenti.
Sanpellegrino, come principale produttore di acqua minerale, è da sempre impegnata per la valorizzazione di questo bene primario per il Pianeta e lavora con responsabilità e passione per garantire a questa risorsa un futuro di qualità. Un impegno che passa anche attraverso la promozione dell'importanza di una corretta idratazione: Sanpellegrino infatti sostiene e diffonde i principi di benessere psico-fisico legati al corretto consumo di acqua, facendosi portavoce dell'"educazione all'idratazione" attraverso un programma che promuove il consumo quotidiano della corretta quantità di acqua, a seconda delle diverse esigenze e stili di vita.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI