CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

lunedì 19 giugno 2017

Disfunzioni del metabolismo troppo spesso sottovalutate

["Alessandro Maola Comunicazione"]
 
 
Solo il 25% di coloro che seguono una dieta hanno avuto qualche risultato significativo e duraturo.
 
"Problemi nel metabolismo quasi sempre sottovalutati, il 70% della popolazione ha almeno un paio di sintomi.".
 
 
Le "Diete" per perdere peso sono uno dei settori che non conosce crisi: il 51% degli italiani ha dichiarato di averne seguita almeno una, il 31% in particolare una "Dieta fai da te" (Dati Osservatorio Nestlè - Fondazione ADI).
 
Purtroppo però i risultati di tutte questa diete sono tutti da dimostrare: solo il 25% di chi ha seguito una dieta negli ultimi 3 anni ha avuto risultati significativi e duraturi nel tempo.
 
"Il problema è che moltissimi pensano che seguendo una dieta, spesso regolandosi da soli, i risultati possano arrivare ed anche velocemente. Invece una parte importante di chi lamenta problemi di peso, ha sopratutto problemi di metabolismo. - ha dichiarato Barbara Allegro, esperta di trattamentimetabolismo.com - Ovviamente questo non significa che non sia giusto seguire una alimentazione corretta o fare sport, ma certamente le disfunzioni metaboliche sono costantemente sottovalutate dalla opinione pubblica. Il 70% della popolazione ha almeno un paio di sintomi, che magari non rappresentano una vera e propria patologia, ma che possono incidere sulla qualità della vita e sul peso.".
 
"Molti piccoli segnali, come una certa stanchezza cronica, dolori muscolari, disturbi del sonno, oppure proprio un "peso" che non riesce ad essere ridotto nonostante diete e attività sportive, possono essere campanelli d'allarme che ci segnalano un metabolismo lento. Addirittura il ricorso a diete che portano il corpo a repentine e provvisorie riduzioni del peso poi subito recuperato, possono anch'esse comportare disfunzioni nel naturale metabolismo della persona." - ha continuato Allegro - "Ecco perché prima di intraprendere una dieta, è sempre consigliata una visita ed una analisi del metabolismo."
 
"Il metabolismo certo dipende da molteplici fattori, quali l'età, il sesso, lo stress, la situazione ormonale. Ma è anche possibile riattivarlo, sia con piccoli accorgimenti alimentari e nello stile di vita, sia con metodi naturali e sedute specifiche. Questo permette non solo di perdere peso o di superare alcuni disturbi connessi, ma anche di mantenere i risultati nel tempo, cambiando il modo con il quale il nostro corpo "brucia" l'energia assunta per vivere." - ha concluso.
 
Ecco quindi alcuni consigli:
 
- Fare subito una visita da uno specialista o in un centro specializzato per i trattamenti per il metabolismo;
- Bere molta acqua
- Dormire di più
- Fare anche piccole attività fisiche quotidiane
- Prendere in considerazione sedute specifiche finalizzati a trattare il proprio metabolismo
--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *