CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

venerdì 16 dicembre 2016

PAZIENTI E INFERMIERI ESPERTI INSIEME PER IL PORTATORE DI STOMIA

La Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati (FAIS Onlus) e il gruppo Gesto, di infermieri esperti in stomaterapia, presentano le attività di comunicazione sociale.


Milano – Quale occasione migliore del Natale per condividere buoni propositi, esperienze e progetti? 

I portatori di stomia della Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati (FAIS Onlus), l'Associazione Lombarda Stomizzati e Incontinenti (ALSI) e gli infermieri Stomaterapisti del gruppo Gesto sottolineano la necessità di dare voce al portatore di stomia e sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni sull'importanza di un'assistenza specializzata.

L'occasione per farlo è stata la festa di Natale organizzata dall'ALSI a Milano, per presentare le Campagne di comunicazione sociale e anticipare le iniziative del 2017, anno in cui si celebreranno i quindici anni della FAIS ed i venti dell'ALSI.

Visibilità al portatore di stomia
In Italia sono più di 70.000[i] le persone che vivono con una stomia, 12.000 solo in Lombardia. Persone sopravvissute a una grave patologia o a un incidente[ii] per le quali la stomia rappresenta in molti casi l'unico modo per tornare alla vita. 

Questa può essere invisibile agli occhi ma, specialmente quando non ben gestita, altera notevolmente la qualità della vita.

«Lo stomizzato è una persona alla quale, quasi sempre a causa di un tumore, è stata praticata chirurgicamente sull'addome una apertura a cui viene applicato un sacchetto di raccolta, che gli consente di riprendere la sua vita», spiega Gesuina Della Giovanna, Presidente di ALSI. 

«L'associazione aiuta le persone stomizzate a migliorare la qualità della propria vita. Vogliamo prima di tutto invitare a non nascondersi e non isolarsi perché il primo passo può essere il più difficile», chiarisce Della Giovanna.

«Si tratta di una condizione che può riguardare chiunque, senza distinzione di genere, anche tra le persone in età giovanile», aggiunge Cristina Serra, stomaterapista dell'Ospedale E. Bassini ASST Nord Milano, invitata a presentare il gruppo Gesto (Gruppo di Esperti in Stomaterapia) ai soci della associazione.

Gesto è una iniziativa innovativa di ambito nazionale che nasce dalla collaborazione, su base volontaria, di infermieri esperti in stomaterapia, con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di un'assistenza qualificata e specialistica al portatore di stomia.

«Lo stomaterapista lavora per sostenere la persona in tutto il processo di cura, partendo dalla fase preoperatoria, postoperatoria, fino al follow up. Grazie a conoscenze e competenze avanzate, promuove un'assistenza individualizzata e personalizzata che educa e riabilita la persona, prevenendo complicanze di diverso tipo», sottolinea Serra.

FAIS-Onlus
La Federazione Associazioni Incontinenti e Stomizzati è un'organizzazione non lucrativa di utilità sociale che raggruppa le associazioni regionali di volontariato a favore degli incontinenti e stomizzati.


ALSI
E' un'associazione di volontariato senza fini di lucro aderente alla FAIS, nata per sostenere e rappresentare gli stomizzati e gli incontinenti della regione Lombardia.

La stomia intestinale e urinaria
La stomia intestinale o urinaria è il risultato di un intervento chirurgico mediante il quale si crea un'apertura sulla parete addominale per mettere in comunicazione l'apparato intestinale o quello urinario con l'esterno.



[i] Fais, La qualità dei dispositivi medici, le paure e le aspettative degli italiani, www.fais.info/wp-content/uploads/2013/04/Documento-Nazionale-FAIS-1.pdf, ultimo accesso, 24/11/2016.
[ii] Tumore alla vescica, al colon, o al retto; la malattia di Crohn, la rettocolite ulcerosa; anomalie alla nascita, ostruzione dell'uretere, diabete, neuropatie, spina bifida o altre condizioni congenite, traumi accidentali, ostetrici o chirurgici.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *