CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

mercoledì 26 aprile 2017

SALUTE: COLDIRETTI, + 90% ASINI IN 10 ANNI, DA LATTE A COSMETICA

Con un aumento del 90 per cento negli ultimi 10 anni il numero di asini è praticamente raddoppiato in Italia dove si contano ben 59mila quadrupedi dalle grandi orecchie, che dopo aver rischiato l'estinzione stanno vivendo un momento di riscossa.

E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento al sequestro da parte del Nucleo Antifrode dei Carabinieri di oltre 126 kg di latte d'asina liofilizzato destinato alla trasformazione nell'equivalente di circa 1.800 litri di latte destinati all'infanzia. Negli anni 50 erano presenti in Italia quasi un milione di asini, ma la loro consistenza nel tempo si è decimata ed è solo a partire dal 2000 che - sostiene la Coldiretti - è iniziata una rapida risalita che ha salvato dall'estinzione molte razze locali. In Italia le razze italiane piu' presenti sono l'Amiata, Martina Franca, Ragusano, Sardo, Romagnolo, Asinara e Pantesco. 

La salvaguardia delle razze asinine è dovuta al reinserimento dell'asino in programmi di nuove utilizzazioni di interesse sociale ed economico, come l'onoterapia (la cura dei problemi psicologici con il contatto animale), l'onoturismo (escursioni a dorso d'asino) o anche per la produzioni di specialità alimentari come biscotti o gelati o cosmetici, ma non c'è dubbio che la spinta maggiore allo sviluppo degli allevamenti è venuta dal fatto che in Italia - sottolinea la Coldiretti - nascono ogni anno circa 15.000 bambini con allergie gastrointestinali dovute a intolleranza al normale latte di mucca e, per quelli che non possono essere allattati al seno, il latte d'asina, che ha caratteristiche simili a quello materno, rappresenta una valida alternativa per non far mancare un nutrimento essenziale alla crescita. Il latte d'asina è infatti da molti considerato un farma-food che risolve i problemi delle intolleranze al latte vaccino nell'età neonatale, ma l'elevato contenuto in calcio lo rende estremamente utile tanto per gli anziani affetti da osteoporosi che per le donne in menopausa. 

Per le positive proprietà distensive della pelle - continua la Coldiretti - dovute anche all'alto contenuto di lisozima e conosciute ed esaltate nel corso dei millenni, il latte d'asina è oggi richiesto anche in cosmetica sotto forma di crema da giorno e da notte, come crema corpo utilizzata nei massaggi, come shampoo che rende i capelli luminosi e più robusti e voluminosi, ma anche come sapone detergente. Già ai tempi dell'antica Roma, infatti, il latte d'asina era conosciuto per le sue proprietà contro le malattie e l'invecchiamento della pelle tanto che uomini e donne di alto lignaggio erano soliti lavarsi nel latte d'asina (lac asininum), come usavano fare Cleopatra e Poppea, consorte di Nerone.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *