giovedì 15 settembre 2016

Gucciardi convoca i sindacati. FSI "Sulla rete ospedaliera nessun pronto soccorso deve essere chiuso, proroga delle graduatorie vigenti e assunzioni"


Catania 15 settembre 2016 - Ieri, i sindacati del comparto firmatari del Ccnl Sanità sono stati convocati in Assessorarto regionale della salute in piazza Ottavia Ziino a Palermo. Presente l'assessore Baldo Gucciardi e il suo staff tra cui la dirigente dottoressa Diliberti.

L'assessore Gucciardi ha ricostruito il processo di riforma sanitario partendo dalla riforma Balduzzi fino al decreto ministeriale 70/2015. 


La Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti è intervenuta sostenendo che il decreto Lorenzin non può essere applicato così com'è, alla lettera. "Deve essere rimodulato in base alle esigenze sanitarie dei cittadini e adeguato perché lo impongono le caratteristiche della Regione.

L'insularità della nostra regione, con più isole, e le pessime vie di comunicazione rappresentano infatti vincoli determinanti per la definizione della rete ospedaliera che impongono l'adeguamento del decreto in base alle caratteristiche del territorio e dai Comuni a valenza turistica.

L'assessore ha illustrato il percorso che ha intrapreso: ha consegnato delle schede tecniche ai direttori generali delle aziende sanitarie e attende la riconsegna delle stesse compilate indicando criticità, problematiche, proposte e e le soluzioni di ogni singola azienda in cui applicherà i range massimi sulla base degli indici demografici. Farà, inoltre, sapere quali Pronto soccorso  - che effettuano meno 20 mila accessi all'anno - saranno chiusi e sostituti dai punti territoriali di emergenza".

Metterà assieme tali schede ed in assessorato saranno studiate tecnicamente e sottoposte poi al ministero per chiederne le modifiche e chiedere eventuali sforamenti dei range massimi.

"Abbiamo sollecitato l'assessore a chiedere al Ministero l'immediata proroga delle graduatorie valide e procedere con le assunzioni. Gli ospedali sono al collasso ed è a rischio la salute dei cittadini. Gli ospedali saranno classificati sulla base della rete dell'emergenza assicurando che non chiuderà nessun ospedale di base, in quest'ultimi saranno mantenute 4 specializzazioni - precisa la FSI-Usae .


"Negli ospedali di comunità ci saranno le riabilitazioni, geriatrie, con una degenza media prevedibile di 15-20 giorni, Hospice, rsa, ambulatori e consulenze specialistiche. Abbiamo chiesto se sarà potenziata l'assistenza territoriale e domiciliare per impiegare le molteplici professioni sanitarie coinvolte nel processo di assistenza e l'assessore ha detto che ha già presentato un piano di integrazione socio-sanitario che comprende l'assistenza territoriale che si trova già in sesta commissione sanità". 

"Tante parole, si è perso troppo tempo, ora servono i fatti, la politica ha perso di vista che prima di tutto viene la salute dei cittadini. In attesa di vedere e discutere le schede compilate la FSI-Usae  rimane ferma sulla posizione che nessun pronto soccorso deve essere chiuso", conclude la sigla sindacale.


www.fsinazionale.it - info@fsinazionale.it - siciliacninazionale@gmail.com



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI