sabato 10 settembre 2016

Scioperi negli ospedali siciliani del 15 settembre. Segretario Generale FSI Adamo Bonazzi denuncia gravissimi fatti e chiede l'intervento del Ministero dell'Interno

Scioperi negli ospedali siciliani. Segretario Generale FSI Adamo Bonazzi denuncia gravissimi fatti al Ministero dell' Interno

La scrivente Organizzazione Sindacale ha appreso da vari organi di stampa della proclamazione di scioperi ad opera di ignoti soggetti sedicenti rappresentanti Fsi presso il "Policlinico Vittorio Emanuele" di Catania, l'Asp di Enna, l'Asp di Ragusa, l'Asp di Siracusa per giorno 15 settembre 2016.
A tal proposito è doveroso precisare che la Fsi (Federazione Sindacati Indipendenti) O.S. organizzazione maggiormente rappresentativa - come da documentazione Aran – e firmataria dei Ccnl del comparto sanità, aderente alla confederazione Usae, Unione Sindacati Autonomi Europei, non ha mai proclamato detti scioperi e ne tantomeno ha mai avviato la necessaria procedura preliminari contro tali amministrazioni.
Di fatto, quindi, gli scioperi di cui in parola, non possono in alcun modo essere attribuiti alla Fsi e quindi sono illegittimi in fatto ed in diritto in quanto messi in atto da persone che non hanno alcun titolo a rappresentare questa O.S.
A tale proposito abbiamo ribadito che la scrivente organizzazione sindacale è rappresentata a livello nazionale dal Segretario Generale, Adamo Bonazzi, già precedentemente in carica e confermato dal Congresso di Perugia del 20 e 21 giugno 2016 (verbali in atti notarili qui allegati).
Congresso che, abbiamo aggiunto, supera anche la presunta precedente diatriba sulla legale rappresentanza dell'organizzazione Fsi e che, inequivocabilmente, conferma in capo al sottoscritto Segretario Generale, Adamo Bonazzi.
Conferma che arriva anche dal Tribunale di Roma; infatti, in un confronto diretto fra le parti, l'ordinanza del Tribunale dott. Scerrato, intervenendo su specifica richiesta ha rigettato la richiesta di Mps (Monte dei Paschi Siena) ed ha confermato la legale rappresentanza di Fsi in capo al Segretario Generale Bonazzi e ciò nonostante la proditoria e indefessa attività che la difesa del sig. Cagnazzo ha messo in atto col suo intervento, atto che non è stato minimamente preso in esame.
Il giudice – infatti - ha ritenuto regolarmente costituito il contraddittorio tra Monte Paschi di Siena e la Fsirappresentata dal segretario generale Bonazzi (ordinanza allegata).
Lo stesso Cagnazzo (cioè l'altro sedicente contendente), ed i relativi accoliti, peraltro, non fanno più parte della Fsi, sono stati dapprima sospesi e poi espulsi dall'associazione. E tale fatto, cioè che siano espulsi dall'organizzazione Fsi, è fuori da ogni dubbio e confermato altresì dagli stessi soggetti nell'atto di citazione per l'annullamento dei rispettivi provvedimenti, datato in Roma 27 giugno 2016, notificato alla Fsi in persona del Legale Rappresentante Pro Tempore in Roma viale Ettore Franceschini n. 73 a mezzo posta il 4 luglio 2016, su relata di notifica del 1 luglio 2016 a firma dell'avv. Bolognesi (il cui estratto è qui allegato).
E quindi è fuori da ogni discussione che a livello locale gli unici titolati siano i rappresentanti scaturiti dai congressi territoriali che hanno portato al congresso di Perugia del 20.06.2016 Nominati con atti a firma del suddetto medesimo Legale Rappresentante, Adamo Bonazzi.
La segreteria generale della Fsi composta dal segretario generale Adamo Bonazzi e i segretari nazionali Santi Paride e Vincenzo Mervoglino, assieme al Coordinamento Nazionale di Federazione, Mariangela Campus, Calogero Coniglio, Dario Nordio, Giovanni Ronchi, Pasquale Calandruccio, Ivan Ferrara, Dario Di Marcoberardino, Francesco Balducci hanno denunciato i gravissimi fatti al Ministero dell'Interno, alla Commissione di Garanzia per l'attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, al Ministero della Salute, alle Prefetture, alle Asp di Enna, Ragusa, Siracusa, al "Policlinico Vittorio Emanuele" di Catania, all'Assessorato regionale della Salute Sicilia e nei giorni addietro denunciati anche alle rispettive quattro Procure interessate, invitando e diffidando le amministrazioni delle quattro aziende sanitarie a prendere atto di quanto sopra, a non legittimare e/o favorire in alcun modo gli scioperi succitati, a denunciare alle competenti autorità gli ideatori, gli autori materiali e gli eventuali ispiratori di dette illegittime iniziative affinché, in base alla odierna legislazione, gli stessi siano adeguatamente perseguiti per tutte le eventuali violazioni di legge che tali circostanze configurano anche rispetto alle eventuale interruzioni di pubblico servizio.
Nessun rilievo potrà in alcun modo essere mosso alla Federazione sindacati indipendenti o ai suoi delegati per tali azioni e le aziende e gli enti in intestazione che daranno atto o autorizzeranno gli illegittimi scioperi si renderanno responsabili dei disservizi che verranno causati a danno dei cittadini, dei lavoratori e della scrivente organizzazione e ne risponderanno, eventualmente, nelle sedi competenti.
La denuncia affinché le aziende e gli enti in intestazione vogliano adottare gli opportuni provvedimenti del caso.

Il Segretario Generale
F.to Adamo Bonazzi


FSI-USAE
FSI – Federazione Sindacati Indipendenti
ROMA (00155 ) viale Ettore Franceschini n. 73
+39 06 4201357 +39 06 42003671

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI