CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

sabato 15 ottobre 2016

Alzheimer: Premio Bracco Sodalitas al progetto "Comunità amica della demenza ad Abbiategrasso"


Nell'ambito di "Cresco Award Città Sostenibili" di Fondazione Sodalitas e ANCI
Premio "Salute sostenibile" di Bracco al Comune di Abbiategrasso
per il progetto "Comunità Amica delle Persone con Demenza"

Federazione Alzheimer Italia: "Abbiamo scelto Abbiategrasso come pilota perché è una città
a misura di cittadino. Vogliamo realizzare altre comunità come questa in Italia nel prossimo futuro"

Bracco: "Vince questo progetto perché affronta in modo valido la gestione della malattia di Alzheimer,
che ha ripercussioni a tutti i livelli del tessuto sociale"


Al Comune di Abbiategrasso insieme alla Federazione Alzheimer Italia è stato conferito, lo scorso 13 ottobre, il Premio "Salute sostenibile", per il progetto "Comunità Amica delle Persone con Demenza", dall'azienda Bracco nell'ambito del "Cresco Award Città Sostenibili" di Fondazione Sodalitas e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

Il Premio Bracco è uno dei 10 Premi Impresa istituiti da altrettante aziende leader di mercato che hanno scelto di sostenere l'iniziativa per affermare la centralità dell'alleanza Impresa-Territorio.
Il riconoscimento è stato assegnato oggi a Bari, durante la 18° Assemblea congressuale di ANCI, da Bracco a Gabriella Salvini Porro, presidente della Federazione Alzheimer Italia.

Raffaella Lorenzut, Human Resources&CSR Director di Bracco: "Fra i tanti progetti in concorso abbiamo scelto quello del Comune di Abbiategrasso e della Federazione Alzheimer Italia, perché uno dei grandi problemi della patologia di Alzheimer è la gestione consapevole di questa malattia che ha ripercussioni a tutti i livelli del tessuto sociale, impattando soprattutto sulla famiglia, oltre che sul malato. Ci è sembrato in questo senso  il più valido nell'affrontare con questo approccio le problematiche".

Gabriella Salvini Porro, presidente Federazione Alzheimer Italia: "Accogliamo con orgoglio e onore questo importante premio, anche a nome del Comune di Abbiategrasso, che la Federazione Alzheimer Italia ha voluto fortemente come pilota di Dementia Friendly Community, poiché incarna la città ideale per il nostro progetto: è a misura di cittadino e ha una forte identità. Con i suoi 32mila abitanti - di cui 600 con problemi cognitivi - si situa infatti alle porte di Milano ma non può essere definita come una semplice periferia: chi vive ad Abbiategrasso partecipa e condivide la vita dell'intera comunità. È ideale quindi per realizzare questo grande sogno, che ormai è finalmente realtà, di prima Comunità Amica delle Persone con Demenza. L'augurio a tutti noi per il prossimo futuro è di concretizzare nel nostro Paese altre e numerose città come questa".

Pierluigi Arrara, sindaco di Abbiategrasso: "Una soddisfazione per la nostra città ricevere questo premio che ci incentiva ancor più a proseguire al meglio questo progetto, fortemente voluto da tutta la comunità".

Avviato dallo scorso luglio, il progetto "Comunità Amica delle Persone con Demenza" della Federazione Alzheimer Italia e del Comune di Abbiategrasso è stato intrapreso insieme ad altri partner: Fondazione di Ricerca Golgi Cenci, ASP Golgi Redaelli, Associazione Italiana di Psicogeriatria, ASST Ovest Milanese.
L'iniziativa si basa su un protocollo messo a punto in Gran Bretagna dall'Alzheimer's Society, pioniera dell'organizzazione di Dementia Friendly Community in Europa, che ha scelto la Federazione Alzheimer Italia come interlocutore unico per il nostro Paese.

Essere una comunità amica delle persone con demenza significa rendere partecipe tutta la popolazione, le istituzioni, le associazioni, le categorie professionali per creare una rete di cittadini consapevoli che sappiano come rapportarsi alla persona con demenza per farla sentire a proprio agio. Si prospetta quindi l'avvio di un processo di cambiamento sociale che potrà rendere la città, con i suoi spazi, le sue iniziative, le sue relazioni sociali pienamente fruibile senza escludere e isolare le persone con demenza e i loro familiari, permettendo loro di partecipare alla vita attiva della comunità e migliorare la loro qualità di vita.




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *