CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

venerdì 14 ottobre 2016

ASCOLTA IL CONSIGLIO DEL TUO MEDICO: VACCINATI! - Ordine dei Medici di Como: presentata oggi campagna pro vaccinazioni e incontro per cittadinanza

Como, 14 ottobre 2016 - "In questi ultimi anni si sta assistendo a una preoccupante diminuzione delle adesioni alle vaccinazioni, obbligatorie e consigliate, proposte dal Ministero della Salute.
Il risultato è che purtroppo le coperture vaccinali, in modo particolare quelle relative ad alcune patologie come la rosolia, il morbillo, la parotite – che alla fine degli anni '90 avevano raggiunto livelli soddisfacenti di adesione – ora sono scese ben al di sotto della soglia di sicurezza del 95%, costituendo di fatto un grosso rischio per la salute dei bambini e in generale per la salute pubblica. 
Sia gli operatori della sanità che l'opinione pubblica in generale devono comprendere che i vaccini sono stati e sono tuttora una delle armi più efficaci e più sicure sia per la prevenzione delle malattie infettive che per ridurre le complicanze o le riacutizzazioni nelle malattie croniche dovute nei mesi invernali anche alla sindrome influenzale" dichiara Gianluigi Spata, Presidente dell'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Como e medico di Medicina generale.

Per fermare la tendenza anti-vaccini e contrastare la disinformazione e i pregiudizi infondati di tante famiglie, l'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Como, con il patrocinio di FNOMCEO, scende in campo con una campagna di comunicazione sociale: dal 17 al 31 ottobre in tutta la città di Como verranno affissi 10 poster di 6 x 3 metri e 30 stendardi bifacciali 140 x 200, oltre a 40 manifesti 200 x 140.

La mancata vaccinazione non riguarda soltanto il singolo individuo ma produce effetti negativi su tutta la comunità, senza contare l'aumento della spesa sanitaria e dei costi sociali, come spiega Luca Levrini, Presidente del Corso di Laurea in Igiene Dentale dell'Università degli Studi dell'Insubria e Consigliere dell'Ordine:

"L'atto di vaccinarsi, oltre che proficuo per la propria salute, deve essere interpretato come un gesto per la collettività e per la comunità nella quale si vive. 
In termini di spesa sanitaria le vaccinazioni costano meno della cura delle malattie che prevengono (secondo alcuni studi con un risparmio del 50%). 
Tale considerazione valorizza il beneficio sociale delle vaccinazioni, non solo nei termini di una riduzione dei costi sanitari, ma anche dei costi sociali come la perdita di giornate lavorative o scolastiche.
L'obbligatorietà e la raccomandazione di vaccinarsi rispondono dunque al principio costituzionale di tutela della salute come diritto dell'individuo e interesse della collettività, a beneficio della gestione della spesa sanitaria sulla quale l'Italia in termini di prevenzione rimane sempre poco propensa a investire (circa il 4% della spesa sanitaria complessiva). 
L'auspicio è che nel territorio comasco l'impegno profuso dall'Ordine dei Medici determini più salute nei singoli cittadini, ma anche ospedali meno affollati e soprattutto la consapevolezza che la propria salute è un bene per se stessi ma anche per la comunità."

La resistenza alle vaccinazioni è in gran parte dovuta alle campagne anti-vaccino che imperversano su siti web di discutibile valore scientifico e sui social network. 

Tali fonti mettono in dubbio la sicurezza e il valore delle vaccinazioni, soprattutto quelle dei bambini.

La diminuzione dei vaccini è quindi dovuta, in gran parte, a ingiustificati allarmismi sull'efficacia e sulla possibile correlazione fra vaccini e alcune patologie estremamente invalidanti, come ad esempio il presunto rapporto fra vaccinazioni e autismo, già chiaramente smentito dalla ricerca scientifica.

"Le mamme e i papà non devono avere paura delle vaccinazioni, che sono sicure ed efficaci – sostiene Daniele Lietti, Direttore U.O. di Pediatria all'Ospedale Valduce di Como e Consigliere dell'Ordine –
Come per ogni farmaco, esiste la possibilità di effetti collaterali, ma il rischio che corrono i nostri bambini se non sono vaccinati è molto maggiore. 
Il calo dell'adesione alle vaccinazioni è un grave pericolo per i nostri bambini e per la popolazione intera. 
Non sono opinioni o credenze, sono fatti dimostrati da statistiche epidemiologiche su larga scala. Per questa ragione l'ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Como s'impegna in questa campagna di sensibilizzazione a sostegno delle vaccinazioni".

E per sensibilizzare ancor di più il cittadino e mettere in evidenza l'importanza e il ruolo delle vaccinazioni in età pediatrica e in quella adulta, venerdì 4 novembre dalle 16.45 presso la Biblioteca comunale di Como si terrà l'incontro aperto al pubblico "Perché non aver paura delle vaccinazioni".

Interverranno Daniele Lietti, pediatra all'Ospedale Valduce di Como; Leila Bianchi, pediatra presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze; Amelia Locatelli, dermatologa dell'ASST Lariana e dell'Ospedale Sant'Anna di Como; Fernanda Donchi, responsabile Cittadinanza Attiva e Tribunale del Malato di Como e Provincia; Antonella Fumagalli, presidente Regionale Senior Italia FederAnziani Lombardia. 

Introdurrà Gianluigi Spata, Presidente dell'Ordine dei Medici di Como.

Ingresso libero.

Per informazioni:
Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Como
Tel. 031.572613


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *