venerdì 5 dicembre 2014

Ospedale di Biella: summit Medicina nucleare


SABATO 6 DICEMBRE, AL NUOVO OSPEDALE DELL'ASL DI BIELLA,

IL SUMMIT DELLA COMUNITA' SCIENTIFICA

DEI MEDICI DI MEDICINA NUCLEARE PIEMONTESI

IN OCCASIONE DELLA PRESENTAZIONE DEL NUOVO REPARTO

 

Sono attesi professionisti dal Piemonte e dal Nord Ovest d'Italia per visitare il nuovo reparto di Medicina Nucleare di Biella e visionare le tecnologie di ultima generazione appena installate, tra cui la nuova gammacamera realizzata da GE Healthcare

 

Sabato 6 Dicembre, dalle ore 10, il nuovo ospedale dell'ASL BI accoglierà un summit riservato al gruppo regionale dell'Associazione Italiana di Medicina Nucleare e Imaging Molecolare – Piemonte.

 

Al termine della riunione, è previsto un incontro, sempre nella sala convegni, per illustrare i progetti della Medicina Nucleare biellese. Ad introdurlo sarà la Direzione Generale e la Direzione Sanitaria dell'ASL BI; seguiranno i saluti istituzionali.

Successivamente la ditta GE Healthcare, divisione medicale di General Electric, presenterà per la prima volta in Piemonte la nuova gammacamera di sua produzione, acquisita recentemente dall'Azienda Sanitaria Locale di Biella per un valore complessivo di 1milione 300mila euro (Iva inclusa). Questo macchinario era stato già presentato alla comunità scientifica durante il Congresso europeo della European Association of Nuclear Medicine (EANM), che si è svolto dal 18 al 22 Ottobre scorso a Ghoteborg e a cui ha partecipato anche il Dottor Mirco Pultrone, Direttore facente funzione della Medicina Nucleare dell'ASL BI. Attualmente, in Piemonte sono 13 le strutture pubbliche e private dotate del reparto di Medicina Nucleare; nel Quadrante nord-est del Piemonte, le uniche strutture pubbliche a disporre di questo reparto sono l'Ospedale biellese e l'Ospedale "Maggiore della Carità" di Novara, a cui si aggiunge la struttura privata di Veruno. La nuova gammacamera acquisita dall'Azienda Sanitaria Locale di Biella è attualmente tra le più avanzate in Europa per innovazione e precisione diagnostica ed eleverà ulteriormente la qualità delle prestazioni erogate dal reparto biellese.

Conclusa la presentazione della ditta GE Healthcare, il Dottor Mirco Pultrone guiderà gli ospiti ai locali del suo reparto.

 

L'acquisizione della nuova gammacamera a tecnologia SPECT/CT da parte dell'Azienda Sanitaria Locale si inserisce in un progetto più ampio di investimenti nell'ambito della Medicina Nucleare, volti al completo adeguamento alle più recenti normative di sicurezza e protezione del paziente. Il percorso sulla Medicina Nucleare del nuovo "Ospedale degli Infermi" che l'ASL BI intende portare avanti denota la volontà di investire su un progetto "giovane", orientato al futuro. Presso il servizio dell'ASL BI lavorano, infatti, medici giovani, che vantano, però, una vasta esperienza e dimestichezza con le procedure più moderne di diagnosi, grazie ai percorsi di studio nei principali centri di diagnosi del Piemonte ed italiani: Mirco Pultrone, originario di Torino, ha 39 anni e proviene da percorsi professionali in diversi centri, quali l'Università di Torino e l'IRCCS di Candiolo; il dirigente medico Enrico Calandri, originario di Terni e laureato a Roma, a 37 anni di età vanta esperienze in centri di eccellenza nell'ambito della Medicina Nucleare, quali l'Arcispedale di Reggio Emilia (IRCCS). Le competenze e l'esperienza acquisite dai due medici consentiranno un lungo percorso di crescita e di qualità del servizio offerto dall'Azienda Sanitaria Locale di Biella, garantito anche dal profondo legame tra i componenti dello staff di reparto con il territorio in cui esercitano la professione.

 

Biella, 05/12/2014


Youtube: http://www.youtube.com/user/aslbiella  

Pinterest: http://www.pinterest.com/OspedaleBiella/

 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI