CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news di Salute, Sanità, Benessere e Medicina

Cerca nel blog

mercoledì 5 novembre 2014

Mononucleosi: come riconoscerla?



Nonostante venga soprannominata anche malattia del bacio è sbagliato pensare che si trasmetta solo attraverso le effusioni: il pazienti affetti da mononucleosi, infatti, aumentano esponenzialmente con l’arrivo della stagione autunnale  e invernale a causa di starnuti e colpi di tosse, sintomi inconfondibili delle patologie da raffreddamento contratte in concomitanza con l’abbassamento delle temperature.

La mononucleosi è una patologia infettiva originata da un virus che colpisce nella maggiori parte dei casi bambini e ragazzi. Ma quali sono i segnali inconfondibili che accompagnano questa malattia? In primis si rileva febbre alta accompagnata da linfonodi e parotidi ingrossate, sudorazione notturna, mal di gola o faringite. A un più attento esame dei valori sanguinei sono solitamente presenti anche incremento delle transaminasi e piastrinopenia (cioè livelli di piastine inferiori ai limiti consentiti).

Il 10% delle persone che vengono infettate dal virus della mononucleosi riscontrano la comparsa di rush cutanei sotto forma di piccole macchie rossastre.

Se i sopra citati sintomi sono accompagnati da stanchezza e spossatezza è importante consultare un medico in grado di fare una diagnosi mirata e procedere con una cura ad hoc per la mononucleosi. Nel caso poi di pazienti con un sistema immunitario compromesso o malattie a esso correlate è fondamentale l’intervento medico tempestivo per evitare il rischio di complicanze.

Una volta completata la cura, il paziente ritorna in salute in alcune settimane, anche se il senso di affaticamento e l’ingrossamento della milza tende a persistere per un periodo più lungo, solitamente di alcuni mesi.
Nonostante non esista una cura preventiva o vaccino per fermare il contagio, è fondamentale evitare il contatto con la saliva di pazienti infetti anche in seguito alla scomparsa dei sintomi, in quanto il virus continua ad essere presente nell’organismo per diversi mesi anche dopo l’apparente guarigione.

Scoprire e riconoscere in modo preventivo i sintomi mononucleosi è quindi fondamentale per evitare la diffusione del virus e combattere tempestivamente questa malattia, ricordandosi di rispettare sempre i tempi di ripresa che il nostro fisico necessita.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *